B - Allevare un bambino

B 1 Talmud Torah - Educazione dei figli

Insegnare al proprio figlio le tradizioni e le credenze ebraiche e' una Mitzvah, come e' detto: che le parole che ti prescrivo oggi siano scolpite nel tuo cuore. Le insegnerai ai tuoi figli.. (Deuteronomio 6:67). Questa Mitzvah E' chiamata Talmud Torah.

La responsabilita' dell'educazione ebraica di un bambino si divide tra la famiglia e la comunita'. Compito della famiglia e' di circondare il bambino di una atmosfera propizia al suo sviluppo fisico e morale, alla comunita' spetta l'organizzazione delle istituzioni, la formazione degli insegnanti, la promozione della celebrazione dello Shabbat, delle feste e degli avvenimenti della vita.

Per questo dei genitori ebrei responsabili devono vivere il loro ebraismo in seno alla famiglia come nella sinagoga. Devono dare esempio al figlio con la loro partecipazione alla vita comunitaria, con la preghiera, con la discussione su soggetti ebraici, con degli atti di Tzedakah, con l'acquisto e la lettura di libri e periodici ebraici...ogni genitore ebreo deve sentirsi particolarmente responsabile dello sviluppo della comunita'.

B2 Preghiera comunitaria

Integrare il bambino nella vita della comunita' e' una Mitzvah.

Dal momento in cui sono in grado di farlo, i bambini devono accompagnare i propri genitori ai culti e partecipare alla vita comunitaria.

B 3 Educazione religiosa

I bambini devono partecipare, non appena cio' sia possibile, ai corsi di Talmud Torah. Alcune comunita' segnano l'inizio della educazione religiosa con una cerimonia che sottolinea al bambino l'importanza del momento. Questa si fa generalmente a Simchat Torah.

I genitori dovrebbero sforzarsi di aiutare i propri figli a capire l'importanza di questa Mitzvah. E portando i figli ai corsi e partecipando alle attivita' e alla vita comunitaria che potranno riuscirvi meglio.

B 4 Insegnare

Insegnare le credenze e le tradizioni ebraiche ai bambini della comunita' e' una Mitzvah altrettanto importante che insegnarle ai propri figli.

La tradizione attribuisce al maestro di un bambino lo stesso stato che essa attribuisce ai genitori, perche' insegnare la Torah ad un bambino che non e' il proprio e' come dargli la vita (B. Sanhedrin 19b).

B 5 Imparare l'ebraico

Imparare e insegnare l'ebraico e' una Mitzvah. L'ebraico e' la lingua del nostro popolo ed e' chiamata leshon hakodesh, lingua di santita'. Il Talmud arriva fino a promettere ilmondo futuro a coloro che lo parlano (Y. Shabbat 1:3). un legame essenziale tra gli ebrei e il loro patrimonio di eredita', tra gli ebrei del mondo intero e gli ebrei di Israele, e la chiave per una comprensione piu' profonda della Torah e della tradizione.

B 6 Chiamata alla Torah in occasione del Bar/Bat-Mitzvah

Accettare l'onore di salire alla Torah e di recitare le benedizioni appropriate (cfr Siddur sefat haneshamah pag. 148) e' una Mitzvah.

Si chiama una Aliah (salita). Viene compiuta generalmente per la prima volta quando il bambino raggiunge i 13 anni e diventa cosi' un Bar Mitzvah o una bat Mitzvah. Bar Mitzvah significa figlio del comandamento. La Mishnah precisa che un ragazzo di 13 anni diventa personalmente responsabile della applicazione delle Mitzvot (M. Avot 5:21) e della applicazione dei voti che sara' portato a pronunciare (M. Niddah 5:6). Questa e' l'eta' considerata dalla tradizione. Nel xiii secolo rabbi asher ben yehiel affermava che era una legge data da Moshe' sul monte sinai che, in materia di trasgressione, un ragazzo diventa responsabile a 13 anni e una ragazza a 12.

Nelle nostre comunita' ragazzi e ragazze celebrano generalmente la maggiorita' religiosa a 13 anni. Alcuni genitori restano legati all'usanza che le ragazze diventano Bat Mitzvah a 12 anni. Bisogna ricordare che un Bar/Bat Mitzvah puo' essere celebrato anche piu' tardi (cfr. Avanti b 8).

La cerimonia del Bar/Bat Mitzvah segna tradizionalmente l'inizio della vita adulta. I genitori devono sottolinearne la solennita' e non dovrebbero sminuirla ponendo l'accento sull'aspetto sociale della celebrazione. Il Kiddush e la partecipazione ad un pasto di festa (Seudat-Mitzvah) sono tradizioni antiche.

L'importanza di questo giorno puo' essere elevata per l'adolescente e i suoi genitori con un atto di Tzedakah. Anche se lo scopo dello studio dell'ebraico non deve essere unicamente la celebrazione del bar/bat Mitzvah, questo e' generalmente l'obiettivo principale dei ragazzi del Talmud Torah. In nessun caso il Bar/Bat Mitzvah segna la fine dell'educazione ebraica di un bambino. I genitori devono aiutare i figli a cogliere la ricchezza e la diversita' del loro patrimonio ebraico e far loro comprendere la necessita' di proseguire lo studio della loro eredita'.

B 7 Studio per gli adulti

La Mitzvah del Talmud Torah riguarda ogni ebreo, qualunque sia la sua eta', che abbia o no ricevuto una educazione religiosa nella sua infanzia. La tradizione insiste sull'importanza dello studio e afferma che lo studio della Torah (Talmud Torah) e' una Mitzvah piu' importante che salvare una vita... Che la costruzione del tempio... E del rispetto dovuto ai genitori (B. Meghillah 16b). Maimonide afferma che ogni ebreo, ricco o povero, anche un mendicante, in buona salute o ammalato, giovane o anziano, e' obbligato a studiare la Torah (Yad, Talmud Torah 1:8).

B 8 Bar/Bat Mitzvah da adulti

Gli adulti che non hanno celebrato il loro Bar/Bat Mitzvah e che desiderano farlo devono consultare il rabbino.

B 9 Talmud Torah familiare

I genitori che accompagnano i figli al Talmud Torah e li aiutano, seguono loro stessi dei corsi, partecipano con loro alle attivita' comunitarie e mettono in pratica i principi della vita ebraica in casa loro, compiono pienamente la Mitzvah dell'educazione ebraica dei loro figli.

Torna all'indice