Site logo


Traduzioni del Talmud

Sanedrin 3B


[3b] che essi sono quelli non corrispondenti che con lammontare, e la Mishnah tramanda che i mezzi danni sono come unindennit che non sia corrispondenti allammontare , cos incidentalmente si stabilito tradizionalmente il mezzo danno.

Tre giudici deliberanti, cos hanno tramandato i Maestri (da dove deriva questa tradizione, si chiede la Ghemarah) E sar fatto giurare il padrone di casa presso i giudici (Ex. 22,7) ecco un giudice, ai giudici sar portata la parola di entrambi (Ex. 22,8) ed ecco due giudici, condanneranno i giudici (ib.) ed ecco tre giudici, parole di Rabbi Yoshia, ma Rabbi Yohanan dice: riguardo al primo giudice il midrash ha come inizio solo da ai giudici sar portata la parola di entrambi da cui il primo giudice, condanneranno i giudici da cui il secondo giudice e non c tribunale in cui non si aggiunga un altro giudice da cui sono tre giudici. E ancora stato detto nel midrash linizio del verso sono parti separate , come lopinione di un Maestro che dice che i deve leggere esegeticamente dallinizio del verso e un altro maestro dice che non bisogna leggere esegeticamente dallinizio dello stesso verso, , ma secondo la maggioranza non bisogna iniziare il midrash dallinizio del verso. Ci ha detto Rav Yoshia , se cos detto: si porter il padrone di casa dal giudice, perch scritto testualmente EL ELOQIM ?

Indica il numero. Rabbi Yonatan oppone largomento che sempre e dappertutto si prende che, come detto, gli uomini vengano portati a una legge per seguire la legge, E Rabbi Yoshia dice che si recano al tribunale, ma tramanda Rabbi Eliezer che abbiamo ricevuto da Rabbi Yoss il Galileo che dice: il Talmud insegna: Segui la maggioranza( Ex. 23) dalla Torah viene detto: fatti un tribunale che decida in modo equanime. Opina a lui nella stessa maniera Rabbi Yehudah, dicendo che Il Gran Sanhedrin , secondo la tradizione della Mishnah, era di settantuno persone, mentre Rabbi Yehudah dice: di settanta .

Cosa ha ascoltato Rabbi Yehudah ? nel Gran Sanhedrin la Scrittura parla dicendo di seguire la legge , coloro che la ascoltano , perch non vi sia desolazione. E secondo la Mishnah si giudicano in tre giudici: limposizione delle mani degli anziani , la ARIFAH e la AGALAH, secondo le parole di Rabbi Shimon, mentre Rabbi Yehudah dice: in un tribunale di cinque persone . Si dice: cosa significa secondo Rabbi Yehudah : E sosterranno due anziani.. (Lev. 4) . Due e Anziani al plurale (sono quattro) e non un tribunale valido. Se ne aggiunge ancora uno e sono cinque.

Rabbi Yoshia aveva la stessa ipotesi di ragionamento che aveva Rabbi Yehudah. Salvo che per Rabbi Yehudah che solo il Gran Sanhedrin doveva essere di numero dispari e non altri tribunali. Ma il caso di Rabbi Yoshia dov spiegato? Si applica nel caso di giudizi capitali, ma nei giudizi civili (che riguardano denaro) si tramanda che se due giudici dicono innocente e uno dice colpevole il convenuto innocente, mentre se due giudici dicono colpevole e uno dice innocente il convenuto innocente.. Ne segue che non in accordo con Rabbi Yoshia? . Il giudizio secondo rabbi Yoshia si applica anche ai casi civili per una deduzione logica da quelli capitali, e poich ai casi di giudizi capitali la Legge Divina dice di seguire la maggioranza, ci vale anche per il processo civile. Tramandano i Maestri: i processi civili sono trattati da tre giudici, ma Rabb dice da cinque nel caso di giudizio non unanime. Forse si obbietta, in tre non si pu raggiungere maggioranza?

E prescritto che ci sia fra i tre giudici lunanimit.. Questa opinione fu messa in ridicolo da Rabbi Abahu, per il Gran Sanhedrin che consisterebbe di centoquarantuno giudici, che dovrebbe completare il giudizio dei settantuno e di un piccolo Sanhedrin di quarantacinque che dovrebbe convalidare quello di ventitr.

Questo non pu essere sostenuto dato che il testo biblico parla di settanta anziani dIsraele a rispetto al verso che dice una comunit condanna , una comunit assolve si riferisce al momento in cui la comunit delibera. Nella stessa maniera si puo concludere del verso e il padrone di casa andr presso i giudici si riferisce al momento in cui appare nel tribunale, in questo momento sono richiesti tre giudici.

Rabbi aveva dedotto (il numero di tre ) dal plurale in cui detto i giudici condannano , relazionandolo al fatto che elokim anche un plurale, indicata al minimo due, e nello stesso modo laltro elokim altri due. Sono quattro, aggiungendone un altro, per fare un numero dispari, ecco cinque giudici.

Postato da: redazione il feb 25, 2002


Pagina precedente: Rabbanim Luzzatto
Pagina seguente: Perle tratte dal Talmud


Torna alla Home Page

Contenuto stampato da http://www.e-brei.net, sito web dedicato alla memoria di Alessia Astrologo z.l.