Site logo


Sbirciamo Eretz Israel

Traduzione a metrica comparata


La traduzione a metrica comparata mette a confronto il testo della traduzione italiana con quello ebraico della canzone originale.

Ogni coppia di righe corrisponde ad un verso, la prima riga contiene il testo italiano, la seconda contiene la traslitterazione di quello ebraico, secondo le regole descritte pi sotto.

Il testo stato scritto senza punteggiatura, separando le sillabe. A sillaba della prima riga in italiano corrisponde la sillaba della sottostante riga, contenente la traslitterazione del testo ebraico. Se alla sillaba di una riga non corrisponde una sillaba nell'altra, la sillaba precedente lo spazio vuoto va allungata.

Le vocali sulle quali cade l'accento musicale sono state scritte in grassetto ,mentre sono state scritte in lettere minuscole (non in stampatello) quelle vocali che, facendo parte di un'elisione fonetica, sono appena pronunciate nell'esecuzione canora.

Onde evitare ambiguit stata usata una forma di traslitterazione fonetica, nella quale tutti i suoni della lingua ebraica che hanno un corrispondente in italiano sono stati scritti all'italiana. Per i suoni inesistenti in italiano e per quelli ambigui sono state seguite le seguenti regole:

Lettera ebraica

Suono

Esempi

ch

chet, chaf (senza daghesh)ch tedesca; jota spagnola

anche quando seguito dalle lettere i, e.

chaver (amico)

achim (fratelli)

k

kaf (con daghesh), kufc muta come in casa o perch.kar (freddo)

kir (muro)

h

heh aspirata come in househalleluia

sh

shinsh inglese; ch francese; come nella parola sciare.shalom

z

zainzeta greca; simile alla s pura; come ds nella parola inglese friends.

in ebraico non esiste la z sonora come nella parola zuzzerellone.

zahav

tz

tzadiz muta, come in forza.eretz-israel

i

iod, chirikil suono i italiano.

non stata usata la y o il gruppo yi, come nella traslitterazione in inglese

ierushalaim

Per il Daghesh (corrispondente al raddoppiamenti della consonante in italiano) non stata seguita una regola precisa. ci si basati sulla pronuncia corrente pi comune.

La lettera ain (ngh del giudaico romanesco) stata considerata muta, come solitamente nell'ebraico moderno, tranne che tra gli ebrei di origine orientale, specie iemeniti. Non stata considerata la differenza di pronuncia tra la lettera chet e la lettera chaf, sentita anche essa solo nella dizione degli ebrei orientali.

Ierushalaim Shel Zahav

Gerusalemme tutta d'oro

Parole e musica: Naomi Shemer

I strofa

inebrial' ariacome ilvino
avirharimtzalulkaiain
tra icollis' ode usuon
ve reachoranim
sussurra ilvento odora ilpino
nissaberuachhaarbaim
campanefandindon
imkolpaamonim
dormono isassinellasera
uvtardematilanvaeven
etralemurasta
shvuiabachaloma
come inunsognoprigioniera
hairasherbadadioshevet
dasolalacitta'
uvelibachoma

Ritornello

(Eseguito due volte tra strofa e strofa)

gerusalemmetuttad'oro
ie rushalaimshelzahav
dirame elucechesplendor
ve shelnechoshetveshelor
suona unviolino innalza uninno
ha lolecholshiraich
iltuocantor
anikinor

Postato da: redazione il ago 19, 2002


Pagina precedente: Attivita' varie
Pagina seguente: Rassegna stampa


Torna alla Home Page

Contenuto stampato da http://www.e-brei.net, sito web dedicato alla memoria di Alessia Astrologo z.l.