mag 19, 2004

Couscous tripolino


La semola siccome siamo nel 5763 si pu pure comprare precotta. Per se c'avete la couscoussiera invece di farla in padella vi d un altro consiglio sperimentatato.

Categoria:Cucina Tipica 
Postato da: redazione

Scaldate un po' di olio nella padella, e ci mettete la semola precotta. Spengete il gas e fate intridere ben bene la semola nell'olio. Poi, l'ultima mezz'oretta di cottura delle verdure (v. dopo), mettete la semola nella parte superiore della couscoussiera e coprite. Lasciate cuocere al vapore un quarto d'ora, poi mettete la semola in un piatto da portata di quelli belli larghi. Ci spruzzate sopra un po' alla volta dell'acqua fredda e lavorate con le mani. Poi rimettete la semola nella couscoussiera. Ripetete per tre volte. L'effetto non malaccio e ricorda un po' quella fatta per benino. Se per volete proprio seguire la ricetta della Dabborahh siete pregati di saltare la fase "intridere nell'olio". C' una polemica in atto su 'sta storia tra lei e la suocera (che invece fa il cucuss, dove l'olio regna) che la met basta.

Le verdure sono miste: zucchine, carote, melanzane, spinaci - o comunque qualcosa a foglia larga, tipo bieta o erbtte come dicono di qui al nord - volendo anche carciofi e un po' di peperoni, ceci e eventualmenti fagioli (aglio e cipolla vanno comunque aggiunti). Altra polemica che si apre sul come cuocere le verdure. A parte i ceci e i fagioli che comunque vanno cotti a parte, le altre verdure si possono mettere tutte insieme a pezzi non troppo piccoli in una pentola con uno o due pomodori pelati a pezzetti, coprire di brodo (eventualmente un po'allungato) e far cuocere piano piano. Altrimenti se uno c'ha voglia e stomaco le verdure si possono stufare separatamente: le zucchine con un po' di olio, cipolla e un po' di timo, le melanzane con cipolla pelati e magari gi anche i peperoni, gli spinaci o le biete si saltano in padella con un po' di aglio ecc. Quando sono quasi cotte si mettono nel pentolone per finire la cottura con un po' di brodo. I ceci si possono mettere alla fine nel pentolone oppure dopo sul piatto di portata. Nel pentolone ci vanno anche delle spezie: zafferano, chiodi di garofano, noce moscata, pepe, cumino (pocopoco), peperoncino, un pizzico di zenzero.
Poi le fantastiche polpettine. Ce n' di vari tipi:
- Classiche di carne: carne, uovo, pangrattato (da passarsi in padella con il brodo per insaporirlo) sale e aromini vari a piacere (prezzemolo, timo, chiodi di garofano,...)
- Di carne e verdure: si fa un cuore pi piccolo di verdure (in genere spinaci o roba del genere) e poi lo si circonda con la carne; ovviamente sempre da insaporirsi secondo i gusti con gli aromi
- Di pesce classiche: si lessa il pesce (con tutti i crismi - insieme a aglio, sedano, carota e gambo di prezzemolo) poi si sf con la forchetta e ci si aggiunge un po' cannella, chiodi di garofano in polvere, pangrattato passato nel brodo di pesce e le uova
- Di pesce e verdura (il principio lo stesso di quelle di carne e verdure).
Poi si passano nel pangrattato e si friggono.

Il tutto si serve su un mega piattone: verdure, semola e sulla semola, troneggianti, le polpettine !

Sarah

Previous Article
Next Article