Site logo


Rassegna stampa

ago 27, 2004

Repubblica.it parla di Gal


Windsurf, Gal Fridman conquista uno storico successo
"Dedico la mia medaglia ai martiri del 1972"
La prima volta di Israele
un oro per Monaco
originale di MAURIZIO CROSETTI

Categoria:Rassegna stampa 
Postato da: redazione

"Lui si chiama Gal. Vuol dire onda, in ebraico. E ieri, cercando con la vela un vento che non c'era, Gal diventato il suo nome, si fatto onda e tempesta anche se poi sul mare soffiava una brezza da aquilone, un sospiro."
"Appena torno in patria la mia medaglia la porto sulle tombe degli israeliani morti alle Olimpiadi di Monaco '72. Ci sar anche il presidente signor Katzav. Alla cerimonia commemorativa qui ad Atene non sono potuto andare perch ero in gara. Sono sicuro che le famiglie delle vittime saranno contente e mi avranno visto, anche i morti mi avranno visto". I fedayn al villaggio olimpico, gli undici israeliani uccisi, il terrorista palestinese col passamontagna nero, le diciotto ore di assedio, le teste di cuoio tedesche, la fine. Trentadue anni fa. Gal Fridman non era ancora nato, lui del '75."
"Oggi la Storia un ragazzo che ride. Non qualificato a Sydney, si era ritirato, ormai andava solo in mountain bike, poi si rimesso in acqua perch aveva un destino e un nome da rispettare. E per diventare quel nome arrivato fin qui, oro e vento anche se il vento solo un sospiro, oro e onda."


Pagina precedente: Sbirciamo Eretz Israel
Pagina seguente: Opinioni dei nostri visitatori


Torna alla Home Page

Contenuto stampato da http://www.e-brei.net, sito web dedicato alla memoria di Alessia Astrologo z.l.